ROTTAMAZIONE STUFE E CUCINE A LEGNA: DAL COMUNE DI FELTRE 100 MILA EURO IN DUE ANNI, CUMULABILI CON ALTRI CONTRIBUTI. ATTIVATEVI PRESTO!

Il Comune di Feltre mette a disposizione 100 mila euro, in due annualità, per contribuire alla rottamazione di vecchie stufe e cucine a legna. Si aggiunge così un altro importante tassello del progetto Feltre Rinnova, promosso dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con AIEL - Associazione italiana energie agroforestali e con il supporto del Fondo Comuni Confinanti, con l'obiettivo di dare ai cittadini informazioni, servizi e risorse per contribuire al miglioramento della qualità dell'aria nella conca feltrina.  

Nel comune di Feltre sono installati circa 5.000 apparecchi domestici a legna; la metà delle famiglie feltrine utilizza legna per riscaldarsi e cucinare. L’obiettivo del progetto Feltre Rinnova è ridurre i fabbisogni energetici delle abitazioni grazie ad interventi che migliorano la loro efficienza energetica. Più efficienza vuol dire meno emissioni e questo può avvenire grazie a piccoli impianti tecnologici moderni e performanti, già oggi disponibili sul mercato.

La dotazione di 100 mila euro per la concessione di contributi finalizzati alla rottamazione di stufe e cucine a legna rappresenta inoltre  un volano per l'accesso ad altri incentivi. L'Amministrazione di Feltre ha scelto infatti di rendere cumulabile il bando comunale di rottamazione con il Conto Termico nazionale: l'obiettivo è sfruttare la sinergia tra i due incentivi al fine di incidere con maggior efficacia sul processo di riqualificazione degli impianti termici a legna obsoleti e inquinanti.

Le cucine a legna non sono incentivate dal Conto Termico ed è scaduto il 10 settembre 2018 il Bando Regionale, tuttavia la loro rottamazione può ora permettere di fruire del contributo del Comune di Feltre e della detrazione fiscale del 50%.

 

AGGIORNAMENTO - SCADENZE BANDO

Lo scorso 1° ottobre si è chiusa la prima "finestra" ma i cittadini che intendono rottamare la propria stufa, caldaia o cucina a legna, hanno subito una nuova possibilità.

La prima finestra infatti, è stata aperta anticipando i tempi, al fine di far cogliere ai cittadini di Feltre l'opportunità del cumulo tra l'incentivo comunale e quello della Regione Veneto, che scadeva a settembre.

A inizio 2019 si aprirà tuttavia una nuova "finestra" del bando comunale per consentire ai cittadini di chiedere il contributo entro febbraio 2019 e di completare poi l'intervento entro l'estate.

Fare domanda è semplice: solo un breve modulo da compilare, al quale allegare solo l'ISEE (l'indicatore della condizione economica familiare). Successivamente servirà dimostrare di aver fatto l'intervento "a regola d'arte".

Possono fare richiesta del contributo comunale, e accedere alla graduatoria che verrà stilata, tutti i cittadini residenti nel Comune di Feltre da almeno due anni con ISEE del nucleo familiare di appartenenza, per il 2017, non superiore a 30.000,00 euro.

E' un'occasione da non perdere! Il contributo comunale assieme all'incentivo statale "Conto Termico 2.0", possono coprire ben oltre il 70% della spesa sostenuta.

 

Va ricordato infine che, in base all’Accordo del Bacino Padano, ratificato dalla Regione del Veneto

- da dicembre 2017 è possibile installare solo stufe e le cucine a legna/pellet con classe ambientale almeno “2 Stelle” ed è vietato utilizzare apparecchi con nessuna o 1 stella

- da gennaio 2020 è possibile installare solo stufe e le cucine a legna/pellet con classe ambientale almeno “3 Stelle” e sarà vietato utilizzare apparecchi con nessuna, 1 o 2 stelle

 

Lo Sportello Energia del Comune di Feltre (via Vignigole, 21) è a disposizione per fornire informazioni e assistenza nella compilazione, fissando un appuntamento allo 0439/885313 - sportello.energia@comune.feltre.bl.it   

(nb) in allegato a questa pagina le risposte alle "FAQ-Domande frequenti" dei cittadini in relazione al Bando.

 

In allegato il bando e il modulo di domanda